Il Distretto Ad Alta Tecnologia per I Beni Culturali racconta i suoi primi due anni di attività.

Napoli, Italia: il 19 Aprile, presso il Centro Congressi “Federico II” di Via Partenope 36, Databenc presenterà al pubblico i risultati dei progetti di ricerca e formazione CHIS (Cultural Heritage Information System) e SNECS (Social Network delle Entità dei Centri Storici). L’evento si compone di due tavole rotonde e uno showroom. Le tavole rotonde verteranno sull’impatto sociale e territoriale che le nuove tecnologie hanno sulla valorizzazione e fruizione dei Beni Culturali, argomento che è sempre stato cruciale per il Distretto. Lo showroom sarà visitabile ad orario continuato e mostrerà l’impegno concreto e i prodotti della ricerca esposti potranno essere fruiti sul posto. Orario di apertura al pubblico: 9:30 – 17:00. Questo è il programma dell’evento:

 

09:00 – 09-30

ACCOGLIENZA

Accoglienza ospiti e relatori, registrazione partecipanti, accredito addetti stampa, prenotazione tempi per interviste singole.


09:30 – 10:45

APERTURA EVENTO

Prof. Angelo Chianese

Prof.ssa Angela Pontrandolfo

Prof. Massimo De Santo

Ing. Luigi Gallo

Presidente Distretto DATABENC

Presidente CTS Distretto DATABENC

Responsabile Scientifico Progetto CHIS

Responsabile Scientifico Progetto SNECS


11:00 – 13:00

TAVOLA ROTONDA

Patrimonio Culturale e Tecnologie: la sfida per un futuro possibile.

A partire dai risultati dei Progetti CHIS e SNECS, Tavola Rotonda sulle politiche della Ricerca e dello Sviluppo per conoscere, preservare, valorizzare e far fruire in maniera sostenibile l’immenso patrimonio culturale campano, italiano ed europeo.

Intervengono:

Dott. Maurizio Casasco

Dott. Antimo Cesaro

Prof. Lucio D’Alessandro

Ing. Giuseppe De Pietro

On. Leonardo Impegno

Prof. Gaetano Manfredi

Prof. Luigi Nicolais

On. Gianni Pittella

Prof. Aurelio Tommasetti

Modera: Prof. Guido Trombetti

Conclude: On. Vincenzo De Luca

Presidente Nazionale Confapi

Sottosegretario MIBACT

Rettore Università Suor Orsola Benincasa

Direttore ICAR – CNR

Membro della Camera dei Deputati

Rettore Università di Napoli – Federico II

Prof. Emerito Università di Napoli – Federico II

Presidente Gruppo S&D in Parlamento Europeo

Rettore Università di Salerno

Università di Napoli – Federico II

Presidente Regione Campania

13:00 – 14:00

LIGHT LUNCH

14:00 – 15:00

Visita guidata allo showroom dei Risultati del Progetto

15:00 – 17:00

Presentazione project work dei Progetti di Formazione

TAVOLA ROTONDA

Patrimonio Culturale e Risorse Umane come Asset Territoriale

A partire dallo studio condotto dal Distretto DATABENC, si discuteranno gli sviluppi delle azioni di R&S e Trasferimento Tecnologico relativi al Patrimonio Culturale in ambito RIS3 Campania. Si presentano inoltre alcuni risultati dei progetti di formazione.

Intervengono:

On. Antonella Ciaramella

Vice Presidente IV Commissione Speciale della Sburocratizzazione e Informatizzazione della P.A., Regione Campania

On. Valeria Fascione

Assessore alle Startup, Innovazione e Internazionalizzazione, Regione Campania

Dott. Vincenzo Marrazzo

Coordinatore Regionale Distretti Turistici

Prof. Massimo Marrelli

Responsabile Osservatorio Beni Culturali del Distretto DATABENC

Prof. Antonio Oddati

Direttore Generale per l’Università, la Ricerca e l’Innovazione, Regione Campania

Prof. Nicola Oddati

Consigliere Scabec

Prof. Felice Russillo

Consigliere di Amministrazione Distretto DATABENC

Modera: Jolanda Capriglione CTS Distretto DATABENC

Dalle ore 10:00 alle 17:00

sarà visitabile lo Showroom dei Risultati dei Progetti di Ricerca e di Formazione CHIS e SNECS

Scarica qui l’invito


Cos’è Databenc?

L’idea originale di fondare un Distretto che mettesse le nuove tecnologie al servizio del ricchissimo Patrimonio Culturale italiano nasce dalle Università di Napoli “Federico II” e Salerno. Oggi, Databenc è una società consortile a responsabilità limitata che coinvolge più di 60 soggetti tra PMI, Grandi Imprese, Centri di Ricerca e Università.


Databenc si configura come un eco-sistema di open innovation il cui scopo è generare, diffondere e trattenere valore condivisibile attraverso percorsi di realtà fisica (scenografia 3D, media immersività, fruizione singola/multipla), di realtà aumentata di piattaforma mobile (modalità ravvicinata, alta immersività, fruizione singola / multipla), applicazioni di ricostruzione virtuale (modalità da remoto, limitata immersività, fruizione singola / multipla), itinerari di apprendimento (formazione / divulgazione).

Scopri i progetti

Share This