SmartApp Salerno

Applicazione Contestuale per dispositivi mobile sviluppata nell'ambito del progetto CHIS

SmartApp Salerno è un’applicazione contestuale per dispositivi mobili (es. smartphone e tablet) per la città di Salerno, che consente all’utente di ottenere contenuti e servizi su misura, sulla base dei suoi interessi e della sua posizione geografica. L’applicazione è stata interamente sviluppata dagli Ingegneri Informatici Saverio Lemma e Marco Lombardi e dai Professori Massimo De Santo e Francesco Colace, nell’ambito delle attività del Progetto CHIS (Cultural Heritage Information System). 

L’adozione della tecnologia Future Internet e dei suoi componenti più significativi, come l’Internet of Things e l’Internet of Services, possono costituire gli elementi fondamentali per progredire verso una piattaforma unificata ICT, per una varietà di applicazioni nel vasto campo dei progetti legati alle Smart Cities.

Databenc rappresenta un forte punto di incontro tra le tecnologie e i beni culturali, che costituiscono una risorsa importante anche sotto il profilo economico, data la formidabile attrattiva turistica che sono in grado di esercitare. È proprio il caso di una nazione come l’Italia, che detiene una parte considerevole dell’intero patrimonio artistico mondiale. Le tecnologie più innovative possono avere il compito di supportarne la valorizzazione.

SmartApp Salerno: gli obiettivi

L’obiettivo principale della SmartApp Salerno consiste nella valorizzazione del ricco patrimonio culturale del centro storico di Salerno. Le risorse naturali, artistiche e culturali presenti nelle città italiane, soprattutto in quelle più piccole, spesso rimangono nascoste ai turisti, che si limitano a visitare i luoghi più conosciuti. Il sistema realizzato vuole attrarre l’utente, proponendogli servizi e contenuti filtrati su misura, al fine di rendere l’esperienza di visita più coinvolgente e interattiva.

 

COME FUNZIONA:

L’architettura del sistema realizzato è costituita da tre componenti principali: una base di conoscenza, un modulo di gestione ed un modulo di Context Awareness.
La base di conoscenza è un tipo speciale di database per la raccolta e la distribuzione dei dati, che vengono aggiornati mediante il modulo di gestione. Il modulo di Context Awareness ha l’obiettivo di fornire un meccanismo di invocazione dinamica e automatica dei servizi e delle risorse secondo il contesto. Entrambi i moduli sono stati realizzati utilizzando il framework Laravel. Il risultato principale viene presentato all’utente mediante un’applicazione mobile, chiamata SmartApp Salerno, realizzata seguendo un approccio ibrido allo sviluppo attraverso il framework Ionic.
In particolare, l’applicazione propone delle informazioni personalizzate (tra cui immagini, descrizioni testuali e servizi) sul punto di interesse che l’utente sta visitando o che si trova nei suoi dintorni. È possibile, tra le varie funzionalità, pianificare e condividere un itinerario personalizzato.

SFIDE DELLA CONTEXT AWARENESS:

In questo scenario, l’aspetto più delicato è stato quello di individuare una metodologia capace di raccogliere e gestire dinamicamente una serie di dati da mappare con informazioni personali e contestuali al fine di proporre all’utente contenuti e itinerari più idonei in base alle sue esigenze.
All’interno del team di ricerca con i professori F. Colace e M. De Santo, sono stati effettuati numerosi studi a livello di ricerca sulla tematica della Context Awareness. Dopo un’analisi dei sistemi esistenti, si è scelto di utilizzare una struttura dati, chiamata Context Dimension Tree (CDT), elemento chiave per la rappresentazione e la gestione del contesto. Attraverso il CDT progettato è possibile conoscere uno specifico contesto e, mediante opportune interrogazioni alla base di conoscenza, ottenere i servizi più idonei per l’utente.

Ricaduta sulla fruizione dei beni culturali:

Le informazioni necessarie per la valorizzazione delle risorse di una città sono, in molti casi, già presenti sul web, come ad esempio sui social network. D’altra parte, anche le istituzioni politiche, di solito, sviluppano molti contenuti a sostegno delle risorse culturali presenti sul territorio.

Tuttavia, alcuni luoghi non sono facilmente raggiungibili dai turisti, specialmente stranieri. Al fine di risolvere questo tipo di problematiche, è nata l’idea di creare un sistema che potesse integrare contenuti e servizi a supporto di un utente all’interno di un determinato contesto territoriale.

Scaricare la App:

L’applicazione è presente sul Play Store di Google per dispositivi Android e sull’App Store di Apple per dispositivi iOS. Ad oggi, l’app, scaricata da oltre mille utenti, viene utilizzata per il centro storico di Salerno e per eventi speciali, come le Luci d’Artista.

Nell’Ottobre 2016, SmartApp Salerno è stata presentata al Maker Faire di Roma, uno degli eventi di innovazione più conosciuti al mondo.

 

The app was not found in the store. 🙁 #wpappbox

Links: → Visit Store → Search Google
The app was not found in the store. 🙁 #wpappbox

Links: → Visit Store → Search Google

Scopri il Progetto CHIS

Cultural Heritage Information System

Share This